Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


mercoledì 6 aprile 2016

Supreme al cioccolato e arancia con farina di mandorle




Ho rivisitato la ricetta di un vecchio libro di dolci glutinosi, cambiando farine, quantità, aggiungendo e togliendo qualche altro ingrediente.

La fine delle festività pasquali ci porta ad avere in casa qualche uova di Pasqua che non sappiamo come utilizzare. Questa è una bella idea per toglierle di mezzo e preparare questo bel dolce dal nome pomposo ma di facile realizzazione; si prepara in tre quarti d'ora più la cottura in forno.



cosa serve:

100g di farina di riso finissima
50g di farina di mandorle
250g di cioccolato fondente
1 cucchiaino scarso di cremor tartaro
1 cucchiaino scarso di bicarbonato di sodio
(oppure un cucchiaino di lievito per dolci)
120g di burro
180g di zucchero finissimo
4 uova medie
1 fialetta aroma arancia
1 pizzico di sale

per la glassa al cioccolato:

250g di cioccolato fondente
120g di burro

4 cucchiai di marmellata di arancia amara

riccioli di cioccolato fondente 


Si inizia preriscaldando il forno a 180° statico.

Sciogliere 250g di cioccolato fondente a bagnomaria, mettere da parte e lasciare raffreddare.

Preparare imburrata ed infarinata (oppure usate lo staccante per teglie qui) una tortiera a cerchio apribile da cm 20.

Mescolare la farina di riso con la farina di mandorle, il cremor tartaro, il bicarbonato e un pizzico di sale.

Montare a crema il burro con lo zucchero finissimo, unire 4 tuorli, uno alla volta, mescolando bene tra uno e l'altro. Unire l'aroma di arancia ed aggiungere gradualmente il cioccolato fuso messo da parte, unendo per ultimo il composto di farina.

Montare a neve i 4 albumi ed incorporarli all'impasto con attenzione senza smontarli.

Versare il composto nella tortiera, infornare e cuocere per circa 40 minuti (controllare comunque facendo la prova stecchino - dovrà risultare asciutto -, o ancor meglio, questo è un trucco che mi ha insegnato un pasticcere, dare un colpetto leggerissimo al centro della torta, se risale è pronta, altrimenti deve cuocere ancora. In quanto lo stecchino potrebbe asciugarsi mentre lo si sfila dalla torta passando per la parte esterna più cotta).

Quando pronto, togliere dal forno ed aspettare 5/6 minuti e poi fare raffreddare la torta su una gratella.

Tagliare poi a metà in senso orizzontale, togliere il disco superiore  e spalmare la marmellata di arancia su quello che funge da base. Coprire con l'altro disco e glassare il tutto.

Decorare il perimetro della base con riccioli di cioccolato fondente.

La glassa si prepara così: sciogliere il burro e i restanti 250g di cioccolato a bagnomaria, fare raffreddare in modo da poterla spalmare - attenzione non deve raffreddarsi troppo altrimenti si consolida e non si spalma più.

appunto: conservata in frigorifero, assume la giusta consistenza. Non è necessario tirarla fuori dal frigo per tempo, si può servire subito. Dopo due giorni è ancora divina!






Con questa ricetta partecipo al contest Chocolat di Alchimia e Petitpatisserie in collaborazione con Babbi

6 commenti:

  1. Apprezzo tantissimo che sia glutenfree
    Grazie per aver partecipato e complimenti!��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te petitpatisserie, è stato un piacere partecipare al vostro contest :) a presto

      Elimina
  2. Che bella questa torta! Grazie...
    Io sono molto attenta ai dolci gluten free pur non essendo personalmente celiaca, ma mi piace fare in modo che tutti possano goderne e capire che senza glutine non è una rinuncia al gusto e al piacere.
    Se ti va regalaci un'altra ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Laura grazie a te :) questo è un dolce veramente goloso, è piaciuto tantissimo anche ai glutinosi che non si sono nemmeno accorti che fosse senza glutine :) parteciperò ancora con piacere :) a presto :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa