Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


venerdì 26 agosto 2016

Frolla con composta dolce

Oggi vi racconterò di una bella realtà imprenditoriale che si trova nella pianura trevigiana, tra il fiume Piave e il Montello. Si tratta dell'Azienda Agricola Nonno Andrea che ho avuto il piacere di conoscere nel mese di maggio durante Gourmandia. Questa azienda certificata "Biodiversity Friend" e guidata dal sig. Paolo con i suoi collaboratori, si prende cura attraverso buone pratiche agricole dei terreni che coltivano, stando attenti ad accrescere la biodiversità già presente: perché la qualità di un prodotto inizia dalla qualità del suolo, dell'aria e dell'acqua.

Nel cuore dell'azienda, immerso nel verde, si trova il loro punto vendita (Farm Made), dove si possono trovare i loro prodotti freschi appena raccolti, i vini, il loro miele Bio e vari prodotti gluten free tra cui le composte dolci che vi presenterò oggi grazie alla campionatura che il sig. Paolo mi ha inviato.

Quando a Gourmandia ho assaggiato le composte sono rimasta piacevolmente rapita dal loro sapore, dolce e perfettamente bilanciato;  si sente con  quanta cura e amorevolezza preparano queste deliziose composte di frutta che sono sì simili alla confettura ma con molto meno zucchero: sono prodotti di altissima qualità e naturali al 100%.



Vi invito a leggere la loro storia e i valori a cui si ispirano nel loro sito Nonno Andrea e alla pagina Facebook Nonno Andrea dove troverete delle bellissime foto 

Per gustarle ho preparato una frolla leggermente croccante……




per la frolla utilizzerò il  Mix per biscotti e crostate con farine naturali che ho modificato invertendo le dosi della maizena con quella della fecola  (questo mix funziona alla grande) ottenendo la giusta croccantezza, ho preso quindi

190g di farina di riso integrale
125g di farina di riso fine
120g di amido di tapioca
360g di fecola di patata
3 cucchiai rasi di maizena

li ho miscelati per bene dentro ad un barattolo e ne ho prelevati 300g 

***

300g della Miscela biscotti e crostate con farine naturali
80ml di olio di semi di mais bio
2 uova  intere
100g di zucchero aromatizzato con bacca di vaniglia
1 cucchiaino (da thè raso) di xanthano
1 cucchiaino (da thè raso) di lievito per dolci 

farina di riso fine per lo spolvero

amalgamare velocemente  tutti gli ingredienti (potete farlo sia nell'impastatrice con l'accessorio foglia o nel robot da cucina miscelando per un minuto), impastare leggermente e formare una palla; mettere a riposare in frigorifero per un'oretta coperto da pellicola per alimenti.

Riprendere l'impasto e metterlo sulla spianatoia leggermente infarinata, è lavorabilissimo e non appiccica per niente, stenderlo con il matterello ad uno spezzone di 7/8 millimetri e a questo punto diamo libero sfogo alla fantasia.


Si possono preparare dei deliziosi cucchiaini di frolla con i quali gusterete le deliziose composte di Nonno Andrea



facendo così:

dopo aver steso l'impasto appoggiatevi sopra un cucchiaino da caffè  con la parte concava rivolta verso il basso e con un coltello affilato ritagliare tutto intorno e procedere così ottenendo tante sagome di cucchiaini che dovrete premere con un dito facendo una leggera pressione per ottenere la parte concava. Allineare i cucchiaini su una teglia ricoperta da carta forno ed infornare nel forno statico già caldo a 180° per venti minuti.
Lasciare raffreddare i cucchiaini su una gratella e porre su ciascun cucchiaio di frolla la  dose di composta che vorrete assaporare.



Io ho utilizzato la composta dolce alla fragola, alla fragola e fiori di sambuco e all'albicocca. Queste composte sono cotte a bassa temperatura, in sottovuoto, mantenendo in questo modo il sapore, i profumi e tutte le qualità della frutta.






In cucina alleggiava un profumino delizioso…

oppure potete preparare delle simpatiche crostatine, ottime per la merenda dei bimbi


o dei golosi biscotti farciti



a presto con nuove ricette e con Nonno Andrea :)


con questa partecipo al 



una bella iniziativa di Gluten Free Travel & Living


lunedì 22 agosto 2016

Canihua con batata rossa e pollo a bassa temperatura



Oggi racconterò una nuova ricetta con due prodotti che ancora non erano entrati nella mia dispensa: la batata rossa e la Canihua. Inoltre vi spiegherò come preparare il pollo a bassa temperatura che accompagnerà questo fresco piatto estivo.


Iniziamo!!!!


  • La BATATA ROSSA è un vegetale, ricco di flavonoidi, di antociani e di fibre, minerali e carboidrati; pensate che 100gr. di BATATA contengono quasi il triplo del fabbisogno di Vit. A giornaliero e oltre un terzo del fabbisogno di Vit. C ricco quindi di sostanze antiossidanti. E' consumata in varie parti del mondo tra cui una zona specifica del Giappone che ne fa un uso rilevante: la popolazione la mangia soprattutto cruda e sembra che la popolazione locale sia libera da alcune malattie importanti come l'anemia, l'ipertensione e il diabete. Tutto ciò ha creato una grande curiosità tra alcuni ricercatori della mia città (il CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche di Padova) e l'Università di Vienna, che hanno accertato i benefici di questo vegetale e soprattutto della sua buccia chiamata Cajapo. 
Viene coltivata anche in Italia; quella che ho acquistato io è della zona della Pianura Pontina il cui clima e le condizioni ambientali sono particolarmente favorevoli per avere un prodotto di qualità, coltivato secondo il metodo Biologico-Dinamico.
La BATATA ROSSA è particolarmente saporita e può sostituire la patata normale, la zucca e le carote in tutte le ricette in cui vengono normalmente impiegate. E' ottima sia calda che fredda, e si può mangiare anche cruda in insalata mista a piccoli pezzi o grattugiata.(fonte Agrilatina)







  • La CANIHUA è un seme delle Ande che appartiene allo stesso genere e famiglia della Quinoa. Naturalmente senza glutine è ricca in ferro, fosforo e fonte di potassio. Si cuoce senza preventivo ammollo in rapporto acqua/canihua 3:1 e per 20 minuti da quando l'acqua riprende il bollore, a fuoco basso e coperchio parzialmente chiuso. 



  • Il PETTO DI POLLO utilizzato per questa preparazione è stato cotto a bassa temperatura 


Veniamo agli ingredienti della ricetta per 3 persone


210g di semi di Canihua (riportante nella confezione la dicitura Senza glutine)
Batata Rossa per un peso totale di 500g circa
petto di pollo per un tot. di g. 750
olio extravergine d'oliva q.b.
aromi: salvia, rosmarino, pepe
sale q.b.


si parte con la cottura del pollo a bassa temperatura: preparare il petto di pollo togliendo gli ossicini centrali e pulendo il petto dalle parti grasse. Condire con gli aromi e rosolarlo in padella su tutti i lati  con un filo d'olio. Trasferire il petto su una teglia e continuare la cottura nel Fresco preriscaldato a 75° utilizzando la funzione "cottura lenta a bassa temperatura". Quando il petto avrà raggiunto la temperatura di 70° al suo cuore (la temperatura all'interno del petto la rileveremo con una sonda), provvedere a raffreddarlo rapidamente attraverso la funzione abbattimento rapido portandolo ad una temperatura di 3° al suo cuore. Ponetelo in frigorifero.


Per la Canihua non serve l'ammollo, il tempo di cottura è di 20 minuti da quando inizia il bollore; si cuoce in una casseruola, con coperchio parzialmente chiuso. La dose di acqua da utilizzare è di 3:1 per cui in questa ricetta per 210g di Canihua si utilizzano 630ml di acqua. Salare e una  volta portata a termine la cottura l'acqua sarà stata assorbita completamente dalla Canihua. Abbattere rapidamente portandola a 3°. Porre in frigorifero.

Nel frattempo cuocere la Batata Rossa, tagliandola a fettine senza togliere la buccia. Disporle su una teglia unta con olio extravergine d'oliva, salare ed unire gli aromi. Cuocere nel forno caldo statico a 200° per circa 40 minuti, girandole a metà cottura. Sfornare e raffreddarle rapidamente per poi conservarle in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.



Composizione del piatto:

prelevare un terzo di Canihua e aiutandosi con uno stampo quadrato createne la forma, unite una parte delle patate e una parte di petto di pollo tagliato a fettine. Preparare anche gli altri due piatti. Il pollo sarà così morbido e per niente stopposo che non sarà necessario aggiungere nessuna salsa, un giro d'olio a crudo sopra e il piatto è pronto!


Buon appetito !!












domenica 21 agosto 2016

Schiacciata con l'uva fresca ricetta veloce

Avete voglia di far merenda con qualcosa di diverso?? La schiacciata con l'uva fresca è la giusta idea, preparata con uva bianca dolce senza semi è l'ideale per una golosa merenda. Il giusto connubio tra il dolce dell'uva e il salato dell'impasto.


Per prepararla ho svuotato un paio di sacchetti di farina che avevo in dispensa per un totale di 520g ed ho utilizzato il lievito per torte salate per rendere la preparazione veloce veloce, praticamente ho utilizzato lo stesso impasto di questa ricetta QUI




Ingredienti

343 g di Mix "FARINA" Mille Usi Molino Rossetto
177g di Preparato per pane e focacce Senzaltro
3 uova medie
500ml di latte
75ml di olio leggero (io di semi d'uva)
17g di lievito per torte salate (1 bustina)
2 cucchiaini di sale
250g di uva bianca senza semi



Preriscaldare il forno a 180° statico.

In una terrina versare le farine miscelate tra loro, unire il lievito, le uova, il latte e l'olio leggero e per ultimo il sale. Amalgamare bene il tutto (con un frullino o una forchetta), l'impasto che ne risulterà sarà piuttosto molle.





Prendere uno stampo quadrato, foderarlo con carta forno e versarvi l'impasto.




Lavare l'uva e posizionare gli acini in file ordinate sopra all'impasto.




Infornare nel forno caldo e cuocere per 50 minuti.




Buona merenda!!!












giovedì 18 agosto 2016

Pomodorini al forno

L'unico passaggio difficile di questa ricetta è accendere il forno ;)

Questi pomodorini preparati al forno sono ottimi per bruschette o per condire la pasta, per accompagnare i secondi o per essere aggiunti alla pizza, alle sfoglie, e dove la vostra fantasia vi porterà; che cos'hanno di diverso dai pomodorini confit??? Che non contengono zucchero, quindi niente caramellizzazione e nemmeno aceto. Solo olio extravergine d'oliva, origano e il mio sale preparato in casa. Possono quindi essere gustati anche da chi deve eliminare lo zucchero dalla propria dieta, senza rimpianti per i pomodorini confit.

Per questa saporitissima ricetta ho utilizzato due tipi di pomodorini: gialli e rossi (potete scegliere tra i pomodorini pachino, i piccadilly o i ciliegini)




ingredienti

250g di pomodorini gialli
250g di pomodorini rossi
origano a piacere
sale fatto in casa, la ricetta la trovate QUI
olio extravergine d'oliva


preriscaldare il forno statico a 200° 


Lavare ed asciugare bene i pomodorini.






Tagliateli a metà e posizionateli su una teglia ricoperta da carta forno con il taglio rivolto verso l'alto.


Condite i pomodorini con il sale, l'olio e l'origano. 

Assicuratevi che ciascun pomodorino abbia la giusta dose di condimento.

Cottura dei pomodorini:

ci sono due opzioni


  • potete cuocerli in forno già caldo alla temperatura di 140° statico, in questo caso il tempo è di un paio d'ore  (questo tipo di cottura  a temperatura bassa e per più tempo è l'ideale per i pomodorini confit perché permette loro di asciugarsi dall'acqua  di vegetazione senza seccarsi e caramellandosi al punto giusto)

oppure


  • sempre in forno già caldo alla temperatura di  200° statico per un'ora come ho fatto io in questo caso non essendoci zucchero.

il tempo è comunque indicativo perché può variare in base al tipo di forno che avete e dalla grandezza dei pomodorini, controllate quindi in ogni caso la cottura, dovrete notare che l'acqua di vegetazione contenuta nei pomodorini sia evaporata e che essi siano abbrustoliti, ma non secchi mi raccomando.

Noi li abbiamo gustati sulle bruschette strofinate con aglio, una vera bontà!!! Sono spariti alla velocità della luce, nemmeno il tempo di fotografarli :P



mercoledì 17 agosto 2016

Focaccia alle olive







Buon mercoledì, eccomi finalmente a scrivere nel blog, i lavori in casa sono terminati e allora via….con una nuova ricetta: una gustosa focaccia alle olive verdi e nere.


Vi scrivo due modi per prepararla: con Fresco Irinox oppure facendolo lievitare nel forno spento.





ingredienti:

250g di farina Senzaltro pane focacce
200g di farina Farmo pane
50g di farina mix It!

420g di acqua
3g di lievito di birra
olio extravergine d'oliva 20g 
più quello per spennellare la focaccia  
miele delicato 





Procedimento con Fresco Irinox: 

versare l'acqua nella ciotola dell'impastatrice, unire il lievito sbriciolato e la punta di un cucchiaino di miele delicato.

Attendere che si attivi il lievito ed aggiunge le farine miscelate tra loro. 

Avviare l'impastatrice ed impastare con l'accessorio foglia per 7/8 minuti a media velocità. 

Con l'impastatrice in funzione unire il sale e per ultimo l'olio a filo. 

Impastare fino a completo assorbimento.




Porre a lievitare in Fresco per due ore e 30 minuti a 26°. 
Fare riposare in Fresco per 8 ore a 10°. 



"Riattivare" l'impasto portandolo a 26° per 1 ora. 
Stendere in teglia con le mani unte d'olio e fare rilievitare in Fresco per 40 minuti a 26°. 



Decorare con le olive alternate e cospargere con un'emulsione di acqua e olio in parti uguali. 




Infornare nel forno statico caldo a 200° per quaranta minuti.



Procedimento tradizionale con lievitazione in forno:


versare l'acqua nella ciotola dell'impastatrice, unire il lievito sbriciolato e la punta di un cucchiaino di miele delicato.

Attendere che si attivi il lievito ed aggiunge le farine miscelate tra loro. 

Avviare l'impastatrice ed impastare con l'accessorio foglia per 7/8 minuti a media velocità. 

Con l'impastatrice in funzione unire il sale e per ultimo l'olio a filo. 

Impastare fino a completo assorbimento.

Porre a lievitare nel forno spento, con questo caldo i 25/26 gradi in casa ci sono tutti, deve comunque raddoppiare per bene.

Mettere l'impasto nel frigorifero coperto da pellicola per circa 2 ore.

Trascorso questo tempo, toglierlo dal frigorifero. Farlo riposare a temperatura ambiente per una quarantina di minuti per poi stenderlo su una teglia ricoperta da carta forno, e fare rilievitare per almeno 50 minuti. Posizionare le olive alternate e stendere l'emulsione di acqua e olio.

Infornare nel forno statico caldo a 200° per quaranta minuti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa