Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


domenica 29 gennaio 2017

Cavolfiore gratinato con besciamella all'olio aromatizzata all'aglio


Oggi cuciniamo i cavolfiori, bianco, viola e verde cimoso, sono molto importanti per la nostra alimentazione e per la nostra salute, versatili in cucina, li possiamo usare in tantissimi modi (anche per fare la base pizza, non faccio mai in tempo a fotografarla e quindi ancora niente post, ve ne parlerò nei prossimi ): contengono pochi grassi, ricchi di antiossidanti, di proprietà antinfiammatorie e di sali minerali, tra cui il calcio, il potassio e  il fosforo. Pensate, quello viola è un incrocio tra il cavolfiore e il cavolo broccolo.




Vediamo un po' come ho pensato di prepararli: li accompagno con una besciamella all'olio utilizzando un olio aromatizzato all'aglio rosso che ho preparato in casa tempo fa con un olio extravergine molto delicato.


per l'olio aromatizzato da preparare per tempo (se volete fare subito la ricetta potete usare un olio extravergine d'oliva delicato oppure vedere se al super  ne trovate uno già aromatizzato), servono:

5 spicchi di aglio rosso 
1 litro di olio extravergine molto delicato

l'olio aromatizzato si prepara pulendo e lasciando macerare nell'olio per circa 30 giorni gli spicchi schiacciati e senza buccia, in luogo fresco e al buio. Trascorso questo tempo bisogna filtrarlo prima di utilizzarlo.


per la besciamella all'olio 




4 cucchiai di olio extravergine d'oliva leggero
100g di amido di mais 
1 litro di latte
sale-pepe-rosmarino-salvia

procedimento 

In una pentola mettere l'olio e l'amido di mais, mescolare bene fino a far diventare cremoso e senza grumi, a questo punto il roux è pronto.

Versare gradatamente il latte, sempre continuando a mescolare con la frusta, facendo attenzione che la besciamella diventi liscia e senza grumi. Conviene aggiungere poco latte, mescolare fino a rendere liscio il composto e poi unire il latte rimanente, mescolare e  portare a bollore.
Salare e pepare, unire gli aromi e continuare la cottura per qualche minuto. 

In questa ricetta ho utilizzato 4 cucchiai di olio aromatizzato all'aglio rosso preparato come sopra.



 Cuciniamo i cavolfiori (x 4 persone)
 800g di cimette di cavolfiore in tutto, cottura a vapore per 20 minuti



Composizione del piatto per la cottura in forno:

disporre le cimette in una pirofila da forno spennellata con un velo di burro, se non volete o non potete metterlo si può usare benissimo la carta forno


Versare sopra la besciamella e spolverizzare con 3 cucchiai di grana e 3 cucchiai di pane grattugiato.

Un filo d'olio aromatizzato sopra e via in forno per 15/20 minuti a gratinare a 200°.



Buon appetito!











venerdì 27 gennaio 2017

Brisèe con zucca, cavolo cimoso e stracchino



Finalmente sono riuscita a trovare la pasta brisèe della Buitoni. Devo dire che mi è piaciuta, è asciutta e buona.

In poche mosse ho preparato una deliziosa brisèe con zucca, cavolo cimoso e stracchino, un connubio perfetto!!!

Se avete poco tempo e non avete voglia di cimentarvi con la brisèe, preparandola in casa, questa pasta è un ottimo compromesso; se invece, volete prepararla da voi provate questa facile ricetta!



ingredienti

1 rotolo di pasta brisèe 
400g di zucca a tocchetti
una ventina di cimette di cavolo cimoso
125g di stracchino
2 uova
sale/pepe
1 uovo sbattuto per spennellare (facoltativo)


Tagliare la zucca a piccoli cubetti e cuocerla nel forno caldo statico a 200° per 20/25 minuti.

Nel frattempo lavare e mondare le cimette di cavolo cimoso e cuocerle a vapore per una decina di minuti.

In una ciotola rompere due uova e sbatterle con lo stracchino tagliato a tocchetti, salare, pepare ed unire i cubetti di zucca. Mescolare bene. 

Foderare una teglia da forno con il rotolo di pasta brisèe e bucherellare il fondo con una forchetta ( nel bordo ho creato un movimento ondulato aiutandomi con le dita )




Versare il composto ed unire sopra le cimette di cavolo. 

Spennellare i bordi con l'uovo sbattuto.




Infornare nel forno caldo a 180° per 40 minuti.

Ottima sia tiepida che fredda.




con questa ricetta partecipo al 


una bella iniziativa di Gluten Free Travel & Living


ed inoltre

 oggi il mio blog festeggia due anni di vita!!! 




passate a trovarmi anche su Facebook e magari lasciatemi un Mi piace e ricordatevi sono anche su Instagram :)







mercoledì 18 gennaio 2017

Tortino di patate pancetta e scamorza affumicata




I tortini di patate ripieni di formaggio avvolti in saporita pancetta sono un piatto semplice e di sicuro effetto, ottimo come secondo piatto  e anche perché no come antipasto! 


Facili da preparare, sono un piatto di sicuro successo perché con poca spesa farete un'ottima figura anche con eventuali ospiti. 



Questo perché potrete farcirli ed arricchirli con gli ingredienti che più vi piacciono: oggi vi suggerirò un esempio di presentazione con la scamorza affumicata all'interno e saranno avvolti uno ad uno in uno scrigno di pancetta.



Scatenate la vostra fantasia, se non volete utilizzare la pancetta potete sostituirla con il prosciutto cotto oppure con lo speck, anche scegliendo di metterli a tocchetti all'interno dell'impasto con un altro tipo di formaggio come per esempio l'Asiago; ci si può veramente sbizzarrire, accontentando il palato di tutti.



Farete un figurone e non dimenticate di accompagnare il piatto con un buon contorno di verdure crude o cotte!






ingredienti per 10 tortini


1 kg di patate farinose
1 uovo intero medio
sale aromatico (la mia ricetta QUI)
grana grattugiato 5 cucchiai
noce moscata q.b.
250g di pancetta (meglio è quella tesa, io senza glutine non l'ho trovata e allora ho utilizzato quella che vedete in foto)
150g di scamorza affumicata
un piccolo pezzetto di burro o 3/4 cucchiai di olio evo se li volete più leggeri

10 cestini di alluminio 




preparazione


Cuocere le patate intere con la buccia, potete scegliere di lessarle o cuocerle a vapore, io preferisco la seconda opzione, in questo modo non assorbiranno acqua (se le lessate e l'impasto risultasse troppo morbido potete aggiustarlo aggiungendo un cucchiaio di pane grattugiato).

Una volta cotte, utilizzate lo schiacciapatate per renderle in purea, direttamente con la buccia: non serve sbucciarle prima, si risparmia tempo e non ci si scottano le dita.

Condire le patate schiacciate con il grana, la noce moscata, il pezzetto di burro o l'olio evo, il sale aromatico e per ultimo l'uovo intero. Mescolate bene per amalgamare il tutto.

Spennellare i cestini di alluminio con un velo di burro oppure con lo staccante per teglie e posizionare la pancetta, come si vede in foto




Prendere una piccola parte di impasto e riempire ciascun pirottino a metà, posizionare un pezzo di scamorza affumicata e ricoprire con un'altra parte di impasto, pressate per togliere eventuali bolle d'aria.


Cuocerli nel forno caldo statico a 200° per 20 minuti.



Sfornare e capovolgeteli per sformarli direttamente sul piatto, e mi raccomando ricordatevi di accompagnarli da tanta buona verdura!
Se ve ne avanzano, anche se credo proprio di no tanto son buoni, riscaldati brevemente nel forno sono ottimi anche il giorno successivo.





con questa ricetta

partecipo al #GFCalendar con le patate del mese di gennaio di Gluten Free Travel & Living con la partecipazione di Leti di Senza è buono








martedì 17 gennaio 2017

Crema di porri e patate




questa deliziosa crema di porri e patate è veramente leggera, non contiene panna e nemmeno latte, si può gustare così oppure rendendola meno densa, con l'aggiunta di  cereali in chicchi consentiti a noi celiaci.



ingredienti per 6 persone



350 di porri
900g di patate 
1 litro di brodo vegetale
sale aromatico (la ricetta QUI
olio evo 2 cucchiai

crostini
rosmarino per la decorazione


preparazione


lavare i porri e le patate.


Mondare i porri e tagliare solo la parte bianca a rondelle. Sbucciare le patate e tagliarle a pezzetti.

In una casseruola capiente soffriggere i porri per una decina di minuti, unire le patate a pezzetti, mescolare continuare per un altro minuto e quindi aggiungere il brodo vegetale.

Regolare la sapidità con il sale aromatico e coprire con un coperchio e portare a cottura a fiamma bassa (30 minuti), le patate dovranno essere tenere.

Frullare con il mixer ad immersione.

Impiattare con i crostini e i ciuffi di rosmarino.

Ottima sia calda che tiepida.

A piacere aggiungere un filo d'olio extravergine d'oliva.




con questa ricetta

partecipo al #GFCalendar con le patate del mese di gennaio di Gluten Free Travel & Living con la partecipazione di Leti di Senza è buono







lunedì 16 gennaio 2017

Crema di funghi e patate



Non c'è niente di meglio in queste fredde giornate invernali di una confortante crema calda di patate e funghi:

  • gustosa, il profumo dei porcini riempie la cucina
  •  leggera (io non metto la panna quindi è senza lattosio e vegan)
  • di facile esecuzione, il tempo di preparazione delle verdure è di circa 15 minuti più 30 minuti di cottura e il piatto è pronto



ingredienti per 2 persone


400g di patate farinose
200g di funghi porcini di qualità surgelati
1 cipolla piccola bianca dolce
brodo vegetale qualcosa meno di  1 litro 
olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale q.b.
pepe q.b.
prezzemolo riccio per decorare


preparazione

Lavare e sbucciare le patate, tagliarle a piccoli tocchetti.

Sbucciare anche la cipolla e tagliarla a brunoise.

Mondare e pulire anche i funghi porcini e tagliarli a dadini.

In una capiente casseruola, mettere l'olio evo e soffriggere la cipolla fino a  renderla morbida. Unire i funghi surgelati e cuocerli a fuoco vivo sfumando con il vino bianco. Aggiungere i tocchetti di patata e mescolare bene per insaporire il tutto per 2/3 minuti continuando la cottura; a questo punto unire anche il brodo vegetale fino a ricoprire il tutto e lasciare cuocere a fiamma dolce per 12/15 minuti.

Frullare con il mixer ad immersione fino ad ottenere una crema vellutata. Se la crema risultasse troppo liquida continuare la cottura per qualche minuto. Se serve, aggiustare di sale ed unire il pepe macinato fresco.

Al momento di servire guarnire i piatti con il prezzemolo riccio.






con questa ricetta

partecipo al #GFCalendar con le patate del mese di gennaio di Gluten Free Travel & Living con la partecipazione di Leti di Senza è buono







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa