Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


martedì 20 giugno 2017

Pasta ai 4 legumi con ragù di verdure




I prossimi giorni si prospettano particolarmente caldi e possiamo aiutarci al meglio ad affrontare  la calura estiva con questo piatto di pasta ai quattro, si ben quattro legumi, preparato con un delizioso ragù di verdure: un piatto completo leggero ed invitante, oltre ad essere un piatto completamente vegetariano e vengano.

Ho scoperto questa pasta l'altro giorno al super, è a base di legumi secchi, preparata con farina di fagioli bianchi cotti a vapore, farina di ceci cotti a vapore, farina di lenticchie gialle decorticate cotte a vapore, farina di piselli gialli decorticati cotti a vapore.

Quale abbinamento perfetto se non un ragù di verdure per rendere completo questo piatto: carote, fagiolini, cavolfiore, peperoni, broccoli, cipolle e taccole.



ingredienti per 3/4 persone


250g di pasta ai 4 legumi

per il ragù (per un totale di 450g)

carote 
fagiolini
cavolfiore
peperoni
broccoli
cipolle
taccole
sale rosa dell'hymalaya
olio evo




procedimento:

Lavare le verdure.  Tagliarle a pezzetti e a listarelle. Mettere 1 cucchiaio d'olio in una padella antiaderente, versare le verdure e cuocere coperto per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto. 



Nel frattempo mettere a bollire l'acqua per la pasta, quando raggiunge il bollore salarla, versare la pasta. Ci sono voluti solamente tre minuti di cottura ed era perfetta!

Scolare la pasta ed unirla al tegame del ragù di verdure, mescolare bene per insaporirla.

Il piatto è pronto, buon appetito.

Preparandola in anticipo questa ricetta è ottima anche fredda 
😋😋😋😋😋😋
















lunedì 19 giugno 2017

Insalata di cereali con verdure, tonno e funghi Shiitake






Oramai l'estate è scoppiata e il caldo si fa sentire e come possiamo preparare il pranzo o la cena in maniera veloce e sana? Preparando una gustosissima insalata di cereali: grano saraceno, riso basmati , miglio, riso selvaggio chiamato anche zizania d'acqua, quinoa rossa accompagnato da pomodori, carciofi e funghi shiitake . Il piatto viene reso unico e completo dall'aggiunta del tonno o se piace, dello sgombro sott'olio o al naturale.


I funghi shiitake li ho trovati sott'olio e garantiti gluten free .

Lo Shiitake (Lentinus Edodes) è una qualità di fungo che proviene dall’Estremo Oriente, già diffuso nell’antica Cina prima ancora dello sviluppo della coltivazione del riso e da centinaia di anni parte integrante della dieta in Giappone. Fonte Lifegate.it





Questa ricetta di facile preparazione si può preparare anche in anticipo e mantenuta in frigorifero fino al momento di servirla, è un ottimo e sano piatto unico.




ingredienti per 3 persone


250g di cereali gluten free misti (grano saraceno, basmati, miglio, riso selvaggio, quinoa rossa)
1 grosso pomodoro varietà cuore di bue
5/6 carciofi sott'olio
olive verdi a piacere
5/6 funghi Shiitake sott'olio
200g di tonno al naturale, o sott'olio ben sgocciolato o pari quantità di sgombro
sale rosa dell'himalaya



Mentre i cereali cuociono,  preparare le verdure.





Lavare e tagliare a piccoli pezzi il pomodoro, tagliare a metà i carciofi ben sgocciolati, le olive e sminuzzare il tonno.
Mettere il tutto in una terrina e aggiungere i funghi Shiitake sgocciolati, salare con il sale rosa e mettere da parte.

Scolare i cereali ed unirli alle verdure preparate mescolando bene per insaporire il tutto, il piatto è pronto.

Preparandola in anticipo e conservandola in frigorifero il piatto può essere gustato freddo, il che non guasta in queste calde giornate ;)



 Con questa ricetta partecipo al contest di Una Famiglia in Cucina – Freschi e leggeri”
















venerdì 16 giugno 2017

Torta alle ciliegie e ricotta senza zuccheri e con succo di mela





Questa Torta alla ciliegie e ricotta  è un dolce di facilissima preparazione a base di farine integrali, uova e senza zucchero!!!! L'ho resa golosa con le ciliegie fresche sulla superficie, e come ho fatto a non farle affondare nell'impasto? Diciamo che ho ragionato alla rovescia, nel senso che invece di utilizzarle per decorare la torta sulla superficie, le ho messe sulla base dopo aver imburrato molto molto leggermente con un velo di burro e con un dolcificante naturale a base di stevia senza zuccheri che ho trovato al super, garantito gluten free, che può essere utilizzato al posto dello zucchero tradizionale (quindi zero cal) in pari quantità e può essere cotto fino a 200°. Poi, avendo utilizzato una tortiera a cerchio apribile, ho scaravoltato il dolce (una volta raffreddato) e le ciliegie sono finite sopra 😋😋 creando un perfetto bilanciamento di sapori: il dolce delle ciliegie che si sono caramellate e sono diventate morbide e succose,  con l'impasto meno dolce perché dolcificato con il succo di mela (che contiene naturalmente zuccheri). E' il primo esperimento che faccio con il succo di mela, e ne sono rimasta soddisfatta. Nell'impasto non ho aggiunto né olio e nemmeno burro perché al suo interno c'è la ricotta che lo rende soffice.

E' una torta facile, ottima per la merenda e per la prima colazione o per un'occasione speciale da gustare con gli amici. Farete un figurone e ricordate, le ciliegie devono essere messe vicine vicine, più ce ne stanno più bello è il risultato finale.



INGREDIENTI

100g di farina di riso integrale
50g di farina di mandorle Molino Rossetto
30g di farina di sorgo integrale
60g di maizena (amido di mais)
250g di ricotta morbida
3 uova
25 ml di succo di mela (al posto dello zucchero)
la scorza grattugiata di un'arancia
1 bustina di lievito per dolci 
i semi di una bacca di vaniglia
un pizzico di sale

400g di ciliegie 


per la teglia da 22 cm:

qualche ricciolo di  burro
dolcificante allo stevia 3 cucchiai (se non l'avete pari q.tà di zucchero di canna finissimo)

PROCEDIMENTO


Preriscaldare il forno statico a 180°.

Lavare ed asciugare bene le ciliegie, snocciolarle tagliandole a metà e privandole del nocciolo. Non preoccupatevi è un'operazione che richiede poco tempo.



Setacciare e mescolare tra loro la farina di riso integrale, la farina di mandorle, la maizena, la farina di sorgo integrale, il lievito per dolci, la vaniglia, la scorza d'arancia e un pizzico di sale.



Setacciare la ricotta ed amalgamarla alle uova con lo sbattitore (a bassa velocità) creando una crema. 




Unire alla crema di ricotta le farine miscelate. 

Aggiungere il succo di mela ed amalgamare fino ad ottenere un composto liscio privo di grumi.



Imburrare uno stampo a cerchio apribile e cospargere il dolcificante allo stevia (oppure lo zucchero grezzo di canna).

Posizionare le ciliegie sul fondo come nella foto.




Versare il composto di uova, ricotta e farine livellandolo bene. Battere la teglia sul piano in modo che l'impasto si infili per bene anche tra le ciliegie.






Infornare per 50 minuti a mezza altezza, controllando la cottura con uno stecchino.

Lasciare raffreddare completamente il dolce prima di servirlo.








 con questa ricetta partecipo al #GFCalendar di giugno sulle ciliegie  di Gluten Free Travel & Living in collaborazione con Silvia di Eppur non c’è



al 

una bella iniziativa di Gluten Free Travel & Living


e anche al contest MEAT FREE CONTEST ideato da Una mamma che cucina ed ospitato dal blog Cucina che ti passa 








venerdì 26 maggio 2017

Fave e pomodorini in padella su letto di patate novelle





L'ingrediente principale della ricetta di oggi sono le fave, che sono dei legumi che si trovano freschi proprio in questa stagione, nel resto dell'anno si trovano secche o addirittura surgelate. 

 Sono di un bel colore verde e molteplici sono le qualità per le quali si dovrebbero portare a tavola maggiormente: sono ricche di proteine e di fibre, povere di grassi, contengono ferro, manganese e la vitamina A e B1 e l'importante acido folico

Le fave non possono essere assunte dalle persone che soffrono di favismo.

La ricetta è molto semplice, gustosa e colorata.



ingredienti per 4 persone

2,4 kg di fave
1 cipolla dorata
200g di pomodorini datterini 
sale e pepe q.b.
olio extravergine d'oliva
patate novelle


per la cottura delle fave e delle patate ho preferito la cottura a vapore

Cuocere le fave e poi togliere la pellicina (si possono anche bollire in abbondante acqua).

Nel frattempo cuocere anche le patate e una volta cotte, tenerle al caldo.

In un tegame versare l'olio evo ed unire la cipolla tagliata a listarelle, aggiungere anche le fave e i pomodorini datterini, lasciar cuocere ed insaporire per 10/15 minuti, mescolando di tanto in tanto.
 Salare e pepare.

Preparare le patate tenute da parte, sbucciandole e tagliandole a fettine.

Posizionare le fettine di patate su ogni piatto ed unire le fave con i pomodorini. Aggiungere sopra un filo d'olio evo e servire. 

Buon appetito!


 con questa ricetta partecipo al #GFCalendar di maggio sulle fave e/o gli asparagi di Gluten Free Travel & Living e la collaborazione di Francesca di Cum Gaudio Magno.



ed essendo venerdì al


una bella iniziativa di Gluten Free Travel & Living







venerdì 19 maggio 2017

Rombo alla mugnaia



La ricettina di oggi è preparata con il rombo chiodato, che è uno tra i pesci più pregiati che vivono nelle nostre coste, dal sapore delicato e dalle carni bianche morbide e delicate, ricche di sali minerali, proteine e con pochi grassi. E' importante che sia freschissimo, lo si riconosce dalle carni sode, dal buon odore e dalle branchie rosee.

Io l'ho fatto sfilettare dal pescivendolo per essere sicura che le delicate carni non si rovinassero.



Ho pensato di preparalo alla "mugnaia" ovvero con un metodo davvero semplice semplice: questo tipo di preparazione consiste nell'infarinare e rosolare nel burro (io chiarificato perché resiste bene alle alte temperature) i filetti di pesce, per poi condirli con succo di limone e prezzemolo tritato che io ho aggiunto successivamente alla foto😅, a fresco.



4 filetti di  rombo chiodato
50g di burro chiarificato per la cottura + 30g di burro per il condimento
il succo di 1 limone
sale rosa dell'Himalaya 
farina di riso finissima
prezzemolo tritato

peperoni e zucchine


Preriscaldare il forno a 75/80°

Salare i filetti di rombo e passarli nella farina di riso finissima e friggerli nel burro chiarificato per qualche minuto girandoli a metà cottura.

Scolarli e tenerli al caldo nel forno.

Prendere il burro rimanente (eliminate quello servito per la cottura dei filetti) e scioglietelo facendolo diventare color nocciola.

Prendere i filetti tenuti al caldo e versarvi il burro fuso, spruzzare con il succo di limone e ricordatevi 😉 il prezzemolo tritato. 

Io li ho accompagnati con peperoni e zucchine grigliate condite con sale ed olio.


Con questa semplice ricetta partecipo al


una bella iniziativa di Gluten Free Travel & Living








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa